Itinerario 5

Descrizione Itinerario 5

Percorso in breve: Parcheggio 5 – Via Donna Felicissima – Piazza Garibaldi – Contrada del Collegio – Piazza Titano – Giardino dei Liburni – Piazza Titano – Via Eugippo – Contrada del Pianello – Piazza della Libertà – Contrada del Collegio – Piazza Garibaldi – Via Donna Felicissima – Parcheggio 5

Lunghezza totale: 900 metri
Pendenza massima in salita: 12%
Pendenza massima in discesa: -14%

Punti di interesse: Porta della Murata Nuova, opere del Museo all’Aria Aperta, piazza Garibaldi, Museo di Stato, Giardino dei Liburni, Cava dei Balestrieri, Funivia, Palazzo Pubblico, Parva Domus Comunis, Statua della Libertà.

ITINERARIO 5

L’itinerario n. 5 inizia dal parcheggio n. 5, posto all’ingresso di Porta della Murata Nuova.
Nell’area di sosta è presente un parcheggio per disabili. Altri parcheggi sono disponibili lungo Viale Antonio Onofri.
Sul parcheggio si affaccia la brigata della Gendarmeria di San Marino Città e nei mesi estivi è presente il presidio della Croce Rossa.

Porta di Murata Nuova

Accanto al marciapiede si potrà ammirare il monumento alla “Neutralità”, dello scultore Marcel Guguianu, celebre per l’opera “Allodola”, simbolo della Banca Mondiale.
Per iniziare il viaggio nel cuore storico della città attraversare l’arco di Porta della Murata Nuova.
Dopo aver percorso 75 metri, e pendenza del -3%, per Via Donna Felicissima è presente sulla destra un bagno attrezzato.
Nella piazzetta antistante è collocata l’opera in bronzo “Il bambino di Beslan”, realizzata da Renzo Jarno Vandi nel 2005 e facente parte del Museo all’Aria Aperta.

Oltrepassata la piazzetta sulla destra è presente la farmacia. Per informazioni è possibile telefonare al numero 0549 882370.
Alla fine della via, lunga altri 67 metri, vi ritroverete in Piazza Garibaldi.
Alla vostra sinistra è presente l’ufficio dell’Azienda Autonoma Filatelica e Numismatica dove è possibile acquistare monete, francobolli e schede telefoniche da collezione di San Marino.
L’ufficio è aperto dal lunedì al venerdì dalle 8:15 alle 14:15. Il lunedì e il giovedì aperto fino alle 18:00.
In estate e durante il “Natale delle Meraviglie”, generalmente dall’8 dicembre all’Epifania, l’ufficio rimane aperto anche nei week end.

Collegamento con Itinerario 2

In un piccolo giardino che si affaccia sulla piazza è visibile il monumento a Garibaldi.
Il busto, scolpito da Stefano Galletti nel 1882 e orientato simbolicamente verso Roma, è uno dei primi monumenti eretti all’eroe nel mondo.
Davanti all’opera, sul muretto, sono poste le quattro lapidi commemorative dell’asilo fornito dai sammarinesi ai garibaldini.
Dalla piazza proseguire il percorso in discesa (-11%) per 65 metri in Contrada del Collegio fino a Piazzetta del Titano, sulla quale si affacciano bar e negozi, oltre al Palazzo Pergami Belluzzi, sede del Museo di Stato.
Il Museo è accessibile mediante rampa. All’interno è possibile visitare i quattro piani espositivi servendosi dell’ascensore.
Al piano -2 è presente un bagno attrezzato, uscendo dall’ascensore sulla sinistra, non segnalato.

Uscendo dal Museo di Stato sulla sinistra, è possibile entrare nel Giardino dei Liburni, attraverso la galleria della Cassa di Risparmio, in cui sono presenti piccole mostre ed un bancomat (altezza tastiera 1,15 m, schermo 1,40 m).
Il percorso dalla Piazza alla fontana del Giardino dei Liburni è lungo 104 metri, al termine della galleria è presente una rampa in pietra e una pavimentazione sconnessa in mattoncini. All’interno del Giardino è possibile usufruire di un bagno accessibile, ma con scalino leggermente arrotondato alto da 5 a 10 cm, a pagamento.

Alla fine della piazzetta, a 50 metri dalla fontana, è presente la parte superiore dell’Ara dei Volontari con la Cappella Votiva.

Proseguendo il percorso, tornando in Piazza Titano e salendo per 137 metri e pendenza del 12% per Via Eugippo si potrà ammirare l’affascinante Cava dei Balestrieri.
Non è possibile l’accesso in quanto è presente una lunga scalinata, ma è possibile ammirarla dal muretto lungo la via. Il muretto è alto 51 cm, con un corrimano in ferro di altri 46 cm.

Immediatamente prima di Cava dei Balestrieri è presente un angolo verde dove si possono osservare le opere “La Pattinatrice” di Emilio Greco, “Allieva di danza” di Venanzio Crocetti, “Lotta di Vespe” di Bino Bini, “La Pace” di Antonio Berti, “Gli Amanti” di Cavina G. Maria e “Conversazione” di Minguzzi Luciano, facenti parte del Museo all’Aria Aperta.

Continuando la salita, dopo 120 metri e pendenza dal 5 al 10%, si arriverà alla Stazione della Funivia e alla terrazza panoramica posta sulla sinistra. L’altezza del muretto è di 75 cm. Sono inoltre presenti cannocchiali a pagamento (altezza 148 cm). Oltrepassata la stazione della Funivia vi ritroverete in Contrada del Pianello, dove sulla destra è presente una cartina del Centro Storico mentre sulla sinistra, in un piccolo giardinetto, è collocata la statua “La Maternità” di Antonio Berti, realizzata in bronzo nel 1978 e facente parte del Museo all’Aria Aperta. Non è possibile accedere in quanto sono presenti diversi gradini.

Alla sinistra del giardinetto è presente l’Ufficio Informazioni Turistiche. Per accedere è presente uno scalino con altezza da 1 a 20 cm e due porte una larga 87 e l’altra 80cm. All’interno il desk è alto 105 cm. Il palazzo è anche sede dell’Ufficio del Turismo e della Segreteria di Stato per il Turismo.

Tornando in Contrada del Pianello e proseguendo per 144 metri, vi ritroverete in Piazza della Libertà, punto cardine della vita storica e sociale della Repubblica.
Qui potrete ammirare la Statua della Libertà, posta al centro della piazza, mentre a farle da cornice, si affacciano il Palazzo Pubblico e la Parva Domus Comunis.

Inoltre da questa magnifica piazza è possibile ammirare il panorama della vallata sottostante, muretto 92 cm. Ai piedi della Statua della Libertà è collocata una fontanella con acqua potabile. L’accesso è un po’ difficoltoso in quanto è presente uno scalino e la fontana è alta 150 cm.

È possibile entrare all’interno del Palazzo Pubblico e ammirare le sale del Consiglio. L’ingresso è gratuito per disabile ed accompagnatore. Una Guardia di Rocca vi accompagnerà all’ascensore per la salita ai piani.

Collegamento con Itinerario 1 e 2

Dal lato opposto della piazza, prima di intraprendere la discesa di Contrada del Collegio, sulla sinistra è presente il Palazzo Mercuri sede della Segreteria di Stato per l’Industria, l’Artigianato e il Commercio e della Segreteria di Stato per il Lavoro Cooperazione e Informazione, non visitabile.

Collegamento con Itinerario 1, 2 e 6

Scendendo per 50 metri e pendenza del -14% è presente un bancomat sulla sinistra (altezza 118 cm). Proseguendo per altri 40 metri vi troverete in Piazza Garibaldi dove svoltando a sinistra, potrete tornare al parcheggio n.5, punto d’inizio della vostra visita.